Macchina per cucire meccanica o elettronica? Ecco come scegliere…e sopratutto non sbagliare

Scritto il

Scegliere la macchina per cucire ideale per le nostre esigenze è davvero importante. Sbagliare,  affidandosi al proprio istinto o ad un consulente non adeguatamente qualificato, è molto facile. Molto spesso le offerte abbaglianti dei centri commerciali somigliano alle Sirene di Ulisse….tutto appare semplice e quasi un regalo!! E allora ci si fionda a comprare quella macchina per cucire che sembra un vero affare sottovalutando che chi la sta vendendo non è assolutamente in grado di consigliare e aiutare a fare l’acquisto giusto.

Nella maggior parte dei casi non conosce abbastanza il prodotto che sta vendendo, non riuscirebbe a ripararlo e di conseguenza non sa se davvero è quello giusto per le nostre esigenze di cucito. La conseguenza è che appena siamo lì con la nostra nuova macchina per cucire acquistata al centro commerciale ad un prezzo bomba, intente a sistemare l’orlo dei jeans di nostro figlio che non vede l’ora di indossarli, lei, quella che dovrebbe essere la nostra fidata amica, quella che ci eviterà le corse dalla sarta per i semplici lavori di cucito casalingo, fa CILECCA. Niente da fare, le proviamo tutte (oddio tutte, parola grossa, quei due consigli dati dal povero addetto vendite del discount), la nostra macchina per cucire non ne vuole proprio sapere e poco importa se vostro figlio attende in mutande camicia e calzini il suo jeans preferito, acquistato per l’ appuntamento del secolo. GAME OVER ACQUISTO SBAGLIATO!!! Consapevoli di aver buttato soldi e consapevoli anche di dover correre dalla sarta con tanto di preghiere per farci sistemare il jeans all’ultimo minuto, di sabato sera …..ci sentiamo sconfortate 🙁

Quindi facciamo un passo indietro e analizziamo come fare la scelta giusta. Innanzitutto affidarsi ad un esperto e ad un centro specializzato per acquistare la macchina per cucire è molto importante in quanto sono molte le variabili da considerare. Spiegare le proprie esigenze aiuterà a capire se scegliere un modello meccanico o un modello elettronico. Altro fattore importante nella scelta è il numero dei punti e se sono previsti punti elasticizzati per tessuti stretch. Per i principianti che vogliono avvicinarsi al cucito, senza trascurare i risultati, una buona scelta sarà una macchina meccanica con punti standard e con punti stretch. Importante è anche poter regolare la lunghezza del punto in funzione del tessuto che stiamo per cucire (più lungo su tessuti pesanti, vedi jeans per esempio, punto più corto su tessuti medi come cotone), non tutte le macchine di bassa fascia prevedono questa opzione. Tutto in una macchina meccanica, è regolato manualmente attraverso manopole e leve. Anche la velocità di cucitura si regola esclusivamente con il reostato (pedale).

Le macchine per cucire elettroniche offrono sicuramente maggiore flessibilità e possibilità di cucitura. Tutte le macchine elettroniche prevedono la possibilità di regolare i punti sia in lunghezza che in larghezza. Di solito a disposizione ci sono più tipi di asole e anche punti decorativi oltre che i punti per i tessuti stretch. Diversamente dalle macchine meccaniche possiamo impostare la velocità di cucitura attraverso dei tasti o cursori indipendentemente da quanto pigeremo il reostato, particolare importante per i principianti che con riescono a gestire la pressione del piede. Anche il prezzo è un fattore che influenza la scelta, in quanto per le macchine elettroniche è sicuramente più elevato che per le meccaniche.

Per concludere, il suggerimento migliore per non sbagliare acquisto è sicuramente quello di affidarsi a chi può consigliare con cognizione di causa dopo aver ascoltato le nostre esigenze e che potrà garantire anche assistenza post vendita. Con buona pace di tutta la famiglia e del portafoglio 😉